Joya – Artificio y realidad

La mostra rappresenta l’output visuale della tesi dal titolo “Artificio e realtà. LA GIOIELLERIA NELLE CORTI DI MADRID E DI NAPOLI DURANTE IL XVIII SECOLO”, svolta nell’ambito del Dottorato di Ricerca in Ambiente, Design e Innovazione dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” – XXIX ciclo, in co-tutela con l’Universidad de Malaga.

La location virtuale è stata individuata nel Belvedere di San Leucio – Caserta, edificio appartenente ai cosiddetti Siti Reali, cioè a quelle residenze della corte integrate con funzioni produttive o di svago diffuse sul territorio del regno borbonico. Tale scelta è finalizzata a contestualizzare le immagini e i manufatti in un ambiente coerente al gusto e alla cultura nella quale essi furono concepiti.

Belvedere snleucio

Indice dei contenuti della mostra

Scena Uno
Il vocabolario del lusso: forme e caratteri dei monili regali

1_ Dall’iconografia artistica la narrazione di una storia
2_ Un linguaggio che viene da Parigi
3_ Dalla testa ai piedi. Il gioiello nel costume del Settecento
4_ Il “design” del gioiello tra eccezionalità e riproduzione
5_ L’uso delle pietre nella produzione orafa borbonica

Scena Due
Vedere ed essere visti: il gioiello e i suoi valori simbolici

1_ Monilli come status-symbol
2_ Dal ricco al povero: la diffusione del gioiello nella società settecentesca

Credits

dottorando
Javier Verdejo Vaquero

tutors
Juan María Montijano García
Ornella Cirillo

co-tutor
Dario Tedesco

design allestimento virtuale
Renato Piccirillo

produzione
Ermes Multimedia digital design per la cultura – Napoli

Visita la mostra